MARIANO FUGA

Mariano Fuga è nato a Nove (VI) nel 1948.
Artista, scultore e ceramista, Mariano Fuga è oggi considerato un grande “Maestro” dell’arte della ceramica, da Caracol troverete la sua linea di fischietti o “cuchi”. Una lunga storia quella dei “cuchi”, con segni che risalgono alla preistoria, ai fasti della Grecia, e così nei secoli sino a noi con documenti rari data la fragilità della materia e alla funzione di gioco dei bambini. Inventati per imitare gli uccelli, per allontanare gli spiriti cattivi, come oggetto scaramantico, sono oggi riproposti rinnovati nei materiali, nelle forme, nei colori, ma rimangono oggetti magici, poetici e un po’ misteriosi, a volte grotteschi o comici, certamente oggetti di festa e di buon augurio.

Dopo gli studi presso l’Istituto d’Arte per la ceramica di Nove, frequenta l’Accademia di Belle Arti a Venezia, seguendo il corso dello scultore Alberto Viani.
Numerosissime sono le sue esposizioni personali durante la sua lunga carriera: le personali al Museo della Ceramica di Nove (1987) e al Centro d’arte e Cultura “Il Brandale” di Savona (1988 ). Nell’estate del 2009 espone alla Fondazione Andrè Heller presso il Giardino Botanico di Gardone Riviera.
Nel 2010 espone allo Spazio Eventi della Libreria Mondadori a Venezia “La Babele dei Linguaggi” quindi presenta le sue opere “Colonne” al Relais Palazzo Lodron di Nogaredo –Tn.
Nel 2011 espone a Milano alle Officine Saffi – “Open to Art”, è invitato ad esporre ad una collaterale del Padiglione Cinese presso il Chiostro di S. Spirito alla 54a Biennale d’Arte di Venezia, su invito partecipa alla V° Edizione di “Concreta” a Certaldo -Fi-; quindi è presente a Castellamonte -To- alla 51° Mostra della Ceramica: “Storie di Terra”, Sue opere sono esposte al Museum “Louvre It Or Leave It” di Minneapolis, USA.